Domande 23 small

 

 

Corso a richiesta, minimo 2 partecipanti.

Fotografare la notte con la pellicola.
Un week-end intensivo… per nottambuli!

La fotografia notturna analogica è affascinante e difficile.
La ridotta sensibilità delle pellicole, il difetto di reciprocità e l’elevatissimo contrasto delle scene impongono dei compromessi. Si può scattare col cavalletto e provare ad avere una resa realistica delle luminosità, sacrificando la possibilità di fare scatti d’azione; oppure al contrario sacrificare parte della gamma dinamica e fare foto di azione con pellicole ultra-sensibili, magari tirate e tentare di cogliere il movimento; si può cercare anche una via di mezzo tra questi estremi, ma comunque si scelga di operare non sarà facile ottenere risultati degni di nota senza una lunga sperimentazione.

Scopo di questo week-end è quello di fornire l’esperienza ed il metodo di lavoro necessari ad operare in queste condizioni specifiche. Vedremo come calcolare l’esposizione, quando possibile, o come stimarla in modo sensato, come più spesso accade.
Tratteremo sia di tiraggio della pellicola, sia di come ottenere la completa gamma tonale lavorando in sotto-sviluppo. Di come lavorare a mano libera, o con supporti leggeri e di fortuna, ma useremo anche il cavalletto.

Dopo la prima nottata di scatti procederemo subito allo sviluppo e ad una prima serie di stampe in camera oscura ed in base ai risultati ottenuti sapremo affrontare meglio la seconda nottata di scatti. La domenica pomeriggio sarà interamente dedicata a sviluppare e stampare.

Utilizzeremo (molte) pellicole Fuji Acros 100 e Ilford Delta 3200, non venite sprovvisti!
È necessario portare anche la carta per la stampa. Occorreranno circa 50 fogli di carta politenata a contrasto variabile* di formato 24×30.

*Da scegliersi preferibilmente tra le seguenti: Adox MCP-312 e Ilford MG IV Pearl.

 

Programma

Venerdì 21-24: sessione di scatto guidata.
Sabato 14-19: sviluppo negativi, provini a contatto, prime stampe.
Sabato 21-24: sessione di scatto guidata
Domenica 14-19: sviluppo negativi, provini a contatto, stampa.

Costo

  • 320 euro a persona

Il costo comprende: i chimici e l’uso delle attrezzature.
Il costo non comprende: le pellicole, la carta per la stampa, le spese di soggiorno (due notti).

ISCRIVITI

 

 

CALENDARIO

 

CHIEDI INFORMAZIONI

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva